Un giorno da 6

Avete presente quando tirando i dadi vi esce un sei?

È un’emozione bella e veloce. Siete coscienti che non basterà a vincere la partita ma di certo vi ha agevolato… o, almeno, migliorato l’umore.
Certi giorni è uguale. Le cose vanno per il verso giusto, da sole. Ne ho avuto di recente la prova.

Io e Adalberto abbiamo completato e ricevuto il nostro primo brano.

Ci piace e voliamo con la fantasia. Cosa faremo adesso?
Continuiamo cantando, suonando fra focacce e vino.
Abbiamo ricevuto dei bei complimenti da chi ci ascoltava.
Gasati usciamo per strada e troviamo cinque euro.

“Aspetta! Saranno quelli del solito mago-furbone?
Ah… no no! Son veri! Stasera abbiamo il cicchettino offerto!”

Al pub ci sono gli amici, sorrisi ed allegria. Ancora altre piccole soddisfazioni… Poi l’ora è tarda, il “turno” finisce.
Chissà quando ricapiterà un altro giorno da sei.